Informazioni su prestiti personali, mutui casa ed altre forme di finanziamento

Prestiti a lavoratori atipici, la Toscana garantisce

Prestiti a lavoratori atipici, la Toscana garantisce
Clicca per ingrandire
Ottenere un finanziamento o un prestito personale non è affatto semplice se si è lavoratori atipici, e molti istituti di credito preferiscono non rischiare e non erogare denaro a chi non abbia una fonte di reddito definita "stabile". Questo sta diventando sempre più un problema oggigiorno, visto che il numero di persone che non dispone di un lavoro dipendente a tempo pieno aumenta a favore di chi lavora in proprio o come dipendente ma senza la "garanzia" dell'assunzione.

Per venire incontro ai problemi di questi lavoratori, la Regione Toscana ha stanziato una cifra pari a 2 milioni di Euro per garantire alle banche eventuali prestiti personali offerti ai lavoratori atipici e non onorati. In questo modo, in caso di insolvenza, la banca è coperta fino a 15.000 Euro per ogni prestito erogato.

I lavoratori atipici toscani che desiderino ottenere un finanziamento non dovranno fare nolla di particolare, se non presentare una regolare domanda all'istituto di credito accompagnata da una autocertificazione in cui si dichiara di essere un lavoratore atipico.


Data pubblicazione: 16 settembre 2010